Seriana Edilizia

Luglio 15, 2022

Come opera Seriana Edilizia in presenza di controsoffitti.

Durante gli anni e le centinaia di lavori compiuti da Seriana Edilizia è spesso capitato di dover operare su elementi prefabbricati in c.a.p da vincolare posizionati al di sopra del controsoffitto.

vincoli metallici in un controsoffitto

Il controsoffitto è un’opera edile costituita da una superficie piana dalla struttura leggera, posta al di sotto del soffitto, che determina una diminuzione dell’altezza utile del locale interessato e contribuisce a migliorare il comfort termico ed acustico di queste zone.
Vengono spesso installati negli edifici prefabbricati, soprattutto nella zona degli uffici e/o laboratori, dove le necessità di spazio e le tipologie di mansione lo permettono.

Quindi come raggiungerli? Come vincolarli?
Per rispondere a queste domande è necessario avere una conoscenza esatta di:

  • Come è appeso il controsoffitto alla struttura portante
  • Come sono dislocati gli impianti elettrici e termici “nascosti” al di sopra
  • Di che materiale sono fatti
  • Che altezza ha l’intercapedine venutasi a creare

Le tipologie di controsoffitto maggiormente diffuse sono:

  • A “Pannelli” rimovibili in lana minerale, gesso, legno, polistirolo;
  • B “Grigliati e doghe” in metallo o legno;
  • C “Continuo” in lastre di cartongesso.
vincolo metallico in controsoffitto

Processo degli interventi antisismico su controsoffitti

In qualsiasi delle situazioni descritte ci si trovi, il sistema operativo di Seriana Edilizia prevede i seguenti step:

  • A monte della progettazione deve essere eseguita un’attenta presa visione dello stato di fatto.
  • In fase operativa, dopo avere rimosso il controsoffitto, nella zona interessata alle nostre lavorazioni antisismiche, si monta un castello di risalita con trabattelli e/o ponteggi “giunto tubo” per attraversare il telaio portante del controsoffitto e conseguentemente creare al di sopra dello stesso un piano di lavoro per i membri del nostro team.
  • Particolare cura viene posta alle operazioni di taglio “chirurgico” delle lastre in cartongesso ed attenzione alla polvere, sia a quella prodotta dal taglio che a quella depositata negli anni al di sopra del controsoffitto. Vengono coperti in via precauzionale arredi, server, computer, scrivanie.
  • Al termine delle installazioni si procede ad un ricollocamento dei pannelli, griglie, doghe e alla ricostruzione della lastra in cartongesso con relativa tinteggiatura.

Nell’eventualità in cui i vincoli dell’intervento antisismico si trovino “a metà strada” ovvero con una parte nascosta al di sopra del controsoffitto ed una parte al di sotto che rimane a vista, per attutire l’impatto visivo si crea su misura un cassonetto e/o un rivestimento in cartongesso.
Tutte queste lavorazioni vengono eseguite in orario serale/notturno e/o festivo per ridurre al minimo i disagi provocati dal rumore, oppure nella fascia oraria più consona per evitare di impattare troppo sul ciclo produttivo dell’azienda cliente.

Scopri di più sulla nostra progettazione antisismica.

Contattaci adesso
Vuoi saperne di più sugli interventi antisismici? Lasciaci un messaggio e un membro del nostro team ti contatterà al più presto.

    Tipo cliente
    Unità abitative
    * Campi obbligatori